La Festa della Bruna, aspettando il 2 Luglio.

Published on: giu 29 2012 by Angela

Carro1

Scritto da Angela

Provate a chiedere ad un materano quale ricorrenza cade il giorno 2 luglio, provateci, e vedrete il suo sguardo illuminarsi d’immenso.  E’ impossibile spiegare o trasmettervi quello che significa per noi materani veraci la Festa della Bruna, la nostra festa patronale.  Non è solamente una festa religiosa, o l’arrivo delle giostre, dei mercatini rionali, del carro trionfale o della sfilata dei cavalli con i loro cavalieri: è un simbolo di appartenenza, di stretto legame con la città.  E’ quasi come se la Madonna della Bruna, anche se per un solo giorno, spazzasse via tutti i problemi che affliggono la cittadinanza per raccoglierli in un unico abbraccio.

Per favi capire quanto è importante per noi questa festa, il punto vendita fisico di Sapori dei Sassi, è sempre aperto, 363 giorni all’anno… Solo per due giorni noi siamo chiusi: uno, ovviamente è il Natale, l’altro…è il 2 Luglio, sebbene ci troviamo in piena stagione estiva e, quindi, turistica.

Carro2

Non credo ci siano in Italia feste patronali così sentite e così ben conservate, tanto che la Festa della Bruna è giunta quest’anno alla sua edizione numero 623!  Credo che ciò che dia longevità a questa festa sia proprio l’amore e il rispetto che i materani nutrono nei suoi confronti.

La Festa della Bruna non si riduce, però, al 2 luglio, ma inizia in realtà molti giorni prima con tutta una serie di eventi che creano “l’attesa”: il montaggio delle luminarie, fastosissime e coloratissime, in tutto il centro città, così come la presentazione al pubblico, dopo mesi di duro lavoro, dello spettacolare Carro trionfale.  Il carro è una costruzione imponente, con uno scheletro in legno robusto e pareti e personaggi biblici creati totalmente in cartapesta da famiglie di mastri cartapestai che lottano ogni anno a suon di progetti per assicurarsi l’appalto della costruzione del famoso carro.  Qui di seguito toverete alcune foto di alcuni particolari dell’enorme carro trionfale affidato quest’anno ai Daddiego, nota famiglia di artisti materani.

Carro3

Il 29 giugno, giorno di San Pietro, le luminarie vengono accese ed ammirate in tutto il loro splendore dai cittadini, ed arrivano anche i mercatini rionali, tanto attese dalle “shopping-victims” come la sottoscritta (se vi capita di passare da Matera, le bancarelle che vendono ceramiche artigianali sono le mie preferite!;)).  Arrivano anche le giostre con, annessi, i camioncini dello “street food”: ovviamente, non si tratta dello streeet food “salutare”, ma di quel cibo-spazzatura che (una volta all’anno!), è piacevole mangiare.

Carro4

Arriva il 2 luglio e la Festa inizia con le prime luci dell’alba con la Processione dei Pastori durante la quale il Quadro della Vergine viene portato in processione in tutti i principali rioni della città accompagnato da qualche pastorello e da botti pirotecnici.  La mattina del 2 Luglio anche i cavalieri che scorteranno il carro trionfale, si radunano e sfilano per le principali vie della città accompagnando la statua della Madonna della Bruna fino a raggiungere il Rione Piccianello, luogo in cui si trova la “fabbrica del carro”.  La sfilata dei cavalieri è un momento della festa davvero suggestivo per via dei colorati costumi tradizionali dei cavalieri e delle fastosissime “acconciature” dei cavalli.  Particolare importanza, tra gli oltre 90 cavalieri, assumono la figura del Generale e del Trombettiere.

Carro5

Nel pomeriggio la statua della Madonna della Bruna viene posizionata sulla “poppa” del carro trionfale, per poi sfilare per la vie principali del centro storico, sino in Piazza Duomo protetta dalla curia e dai cavalieri.  Arrivati in Piazza Duomo, la tradizione vuole che il carro compia i famosi “tre Giri“, che simboleggiano la presa in possesso della città da parte della Madonna, terminati i quali la statua viene deposta al sicuro in Cattedrale.  Da qualche anno a questa parte questo rito viene compiuto un po’ prima, in Piazza San Francesco d’Assisi, in quanto la Cattedrale di Matera è attualmente chiusa per un “interminabile” restauro.

Carro6

Arriva, ora il momento culmine della festa.  Dopo aver lasciato la statua della Vergine, il carro trionfale, protetto dai muli e solo da pochi cavalieri più esperti, tornano nella piazza principale di Matera, Piazza Vittorio Veneto, dove il carro viene assalito e completamente distrutto dalla folla.  E’ un momento estremamente importane ed affascinante perché c’è molta tensione tra le migliaia di persone riunite in piazza e che attendono con ansia l’arrivo del carro.  Portare a casa un pezzo del Carro Trionfale significa portare a casa un trofeo, ed avere garanzia di buona fortuna per tutto l’anno.

La festa termina in serata con la parata dei fuochi pirotecnici, affascinanti e colorati, da qualche anno accompagnati anche da splendide musiche.  Non potete neanche immaginare che cosa significhi ammirare lo spettacolo dei fuochi d’artificio dai Sassi: un’esperienza unica, indimenticabile (anche a detta dei migliaia di turisti che casualmente si trovano quel giorno a Matera).

Vi ho descritto in poche parole le fasi più importanti della festa, tralasciandovi i dettagli storici.  Se volete avere qualche nozione storica in più visitate il sito ufficiale della Festa della Bruna.

Insomma, se pensate di programmare una vacanza a Matera, cercate di includere la giornata del 2 Luglio: ne rimarrete affascinati!

Nel prossimo post, che sicuramente scriverò dopo il 2 Luglio, ovviamente, vi mostrerò cosa si mangia alla Festa della Bruna…a casa mia! ;) Stay tuned!

Carro7

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Eventi, Matera
Tags: , , , ,

3 Comments to “La Festa della Bruna, aspettando il 2 Luglio.”

  1. [...] ieri 2 luglio, come vi avevo già anticipato in questo post, qui a Matera si è svolta la Festa della Bruna, l’evento più atteso dai materani, un evento [...]

  2. Mariagrazia scrive:

    Salve volevo avvertirvi che se si clicca sul link al sito della festa della Bruna si finisce invece su un sito in cinese.

  3. Giuseppe scrive:

    Grazie della segnalazione! sistemiamo subito.

Leave a Reply

*

*