Cavatelli con cicerchie e salsiccia pezzente

Published on: giu 06 2011 by Angela

Cavatelli-cicerchie-pezzenteScritto da Angela

E’ buffo come a volte cerchiamo ingredienti particolari e accostamenti insoliti quando, invece, è proprio sotto i nostri occhi tutto ciò che ci occorre per piatti gustosi e nutrienti.

E’ da qualche tempo, infatti, che ho scoperto la bontà e versatilità in cucina del Pezzente della montagna materana.  Il Pezzente, presidio Slow Food di Basilicata, è una salsiccia prodotta dalle parti meno nobili del maiale.  E’ conciata con aglio e semi di finocchietto selvatico ed ha un aroma incredibile.  Credo sia la più adatta in cucina in quanto, essendo un po’ più grassa, rimane sempre morbida in cottura, non si secca come la lucanica.

Ho pensato, pertanto, di unire il pezzente della montagna materana alle cicerchie, altra perla della Murgia, con dei cavatelli rigorosamente di semola Senatore Cappelli.

Il risultato è stato strepitoso, una ricetta che ormai è entrata nella mia famiglia e difficilmente ne uscirà.  Un piatto molto bilanciato grazie alla tendenza dolce delle cicerchie ben contrastata dall’aromaticità del pezzente.

CAVATELLI CON CICERCHIE E PEZZENTE DELLA MONTAGNA MATERANA

Ingredienti (per 5 persone):

500 gr di Cavatelli Senatore Cappelli
200 gr di cicerchie secche
200 gr di Pezzente della montagna materana
1/2 cipolla bianca
100 gr di vino bianco secco
6 pomodorini rossi
olio extravergine d’oliva, sale, prezzemolo q.b.

Procedimento:

La sera precedente, ammollare le cicerchie in acqua fredda.  Il mattino successivo, cuocerle in acqua salata e non appena cotte (impiegheranno circa 90′) toglierle dal fuoco.

A parte, in una padella, fate imbiondire la cipolla tagliata a fettine molto sottili nell’olio extravergine d’oliva.  Aggiungete il pezzente tagliato a pezzettini o a fettine e fate cuocere a fiamma alta.  Quando il pezzente risulterà dorato, sfumate con il vino bianco, fate evaporare e, infine, aggiungete i pomodorini che avrete precedentemente tagliato a metà.  Lasciate cuocere ancora per qualche minuto e, poi, aggiungete le cicerchie già cotte.  Fate insaporire per una decina di minuti, salate a piacere e poi togliete dal fuoco.

Cuocete i cavatelli in abbondante acqua salata.  Una volta cotti, versate i cavatelli in padella insieme alle cicerchie ed al pezzente e fate insaporire il tutto.

Servite nei piatti e, per ultimo, cospargete con del prezzemolo fresco tritato.
Buon appetito!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette, Specialità enogastronomiche lucane, Specialità enogastronomiche pugliesi
Tags: , , ,

10 Comments to “Cavatelli con cicerchie e salsiccia pezzente”

  1. kitty's kitchen scrive:

    E proprio sotto i miei occhi vorrei che si materializzasse questo piatto.
    Hai ragione si cerca l’abbinamento più improbo quando la semplicità spesso è la miglior risorsa!

  2. Angela scrive:

    Grazie mille cara Eli!

  3. Questa ricetta è fantastica.. semplicità e bontà non si battono mai!

  4. dieta low carb… ma la infrango volentierissimo per te, ora, qui, al momento! ottimo aspetto, ottimissimo! ne sento i profumi, mi manca la mia seconda terra!

  5. lisa51 scrive:

    Ottima ricetta,mi fa impazzire;brava.Lisa

  6. Angela scrive:

    @Giulia: perfettamente d’accordo con te e grazie d’essere passata! :)
    @Juls: lascia perdere la dieta, non ne hai bisogno! Carboidrati tutta la vita! ;) Ps: la tua seconda terra t’aspetta a braccia aperte! ;)
    @Lisa: grazie mille, davvero!

  7. Davvero un bel abbinamento. Intanto stampo la ricetta e la consegno a chi di dovere per sperimentarla :-D . Complimenti per il blog. Saluti Nicola.

  8. Angela scrive:

    Grazie Nicola, fammi sapere se il piatto ti è piaciuto!

  9. Angela appena lo provo ti dò la mia opinione. :-) Ciao e a presto. Saluti Nicola.

  10. Angela scrive:

    @Viaggiatorilowcost: attendo con ansia! :)

Leave a Reply

*

*