Cavatellini con ceci bianchi della Murgia e speck

Published on: gen 25 2012 by Angela

6726058981_0d3d16977b_bScritto da Angela

Con questo piatto uniamo due territori estremamente differenti ma che, insieme, danno risultati eccezionali.

In primis la Murgia, quel fazzoletto di terra condiviso tra la Puglia barese e parte della provincia di Matera: è qui, su questo altopiano carsico che nascono questi ceci bianchi, particolari perché molto piccoli e saporiti, ma anche i ceci neri.

E poi c’è l’area dell’Alto Adige, in cui si producono salumi che ti fanno respirare l’aria fresca delle Dolomiti e che, allo stesso tempo, ti danno la sensazione del calore del camino, con quell’affumicatura che li caratterizza.   E’ il caso dello speck che ho utilizzato, rigorosamente dell’Alto Adige IGP, perché  è proprio vero che per cucinare un buon piatto non basta la maestria in cucina: il 50% della riuscita di quel piatto dipende dalla qualità delle materie prime.  E ormai questo concetto è diventato per me un imperativo nel momento in cui vado a fare la spesa.

CAVATELLINI SENATORE CAPPELLI CON CECI BIANCHI DELLA MURGIA E SPECK ALTO ADIGE IGP

Ingredienti (per 4 persone):

350 gr di Cavatellini bio Senatore Cappelli
200 gr di ceci bianchi dell’Alta Murgia
80 gr di Speck Alto Adige IGP (unica fetta)
5/6 pomodorini
mezza cipolla bianca
olio extravergine d’oliva q.b.
mezzo bicchiere di vino bianco secco
sale e prezzemolo q.b.

Procedimento:

Mettete in ammollo i ceci bianchi per 12/18 ore in acqua fredda.

Dopo l’ammollo, sciacquate i ceci per bene sotto l’acqua corrente e fateli cuocere per circa 45-60 minuti (dipende dalla freschezza dei ceci e dalla pentola che utilizzate) semplicemente in acqua e sale.  Non esagerate con il sale, tenete conto del fatto che lo speck, soprattutto quando viene cotto, è salato già di suo.

Mentre cuociono i ceci, prendete una casseruola, fate soffrriggere l’olio extravergine d’oliva e la cipolla e, quando quest’ultima sarà dorata, aggiungete lo speck che avrete precedentemente tagliato a striscioline.  Fate saltare per un paio di minuti e aggiungete i pomodorini tagliati a metà.  Fate cuocere a fiamma alta per circa 10 minuti, o comunque fino a quando i pomodorini non saranno appassiti.  A questo punto, fate sfumare il tutto con il vino bianco secco, lasciate evaporare per un paio di minuti e aggiungete i ceci bianchi ormai cotti e scolati.  Lasciate insaporire i ceci per qualche minuto.  In questa fase non aggiungete assolutamente altro sale.

Fate cuocere i cavatelli bio Senatore Cappelli in abbondante acqua salata.  Quando la pasta sarà cotta, scolatela ed unitela ai ceci ed allo speck.  Fate saltare il tutto in padella.  Se necessario, aggiungete un mestolo di acqua di cottura per rendere il piatto meno “asciutto”.

Impiattate e distribuite del prezzemolo fresco appena sminuzzato.  Buon appetito!

Per restare sempre aggiornato sui temi dell’enogastronomia del Sud Italia, puoi seguirci su Twitter e su Facebook

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette, Specialità enogastronomiche lucane, Specialità enogastronomiche pugliesi
Tags: , ,

Leave a Reply

*

*