Cicerchie con cipolla fritta.

Published on: Gen 14 2010 by Angela

Cicerchie con cipolla fritta e peperoncinoConfesso, questo piatto l’ho scoperto da pochissimo tempo nonostante abbia origini antichissime.  Sarà che prima di aprire il mio negozio non avevo una grande passione né per i legumi né per tante altre cose, come i formaggi ad esempio.  Da un paio d’anni, invece, mi sono “civilizzata”, ho iniziato a capire, studiare a cercare dei sapori antichi e delle tradizioni ormai perdute.

La ricetta che vi vado a presentare l’ho scoperta così, un po’ per caso, grazie ai gusti di mio padre che, nonostante faccia parte di una generazione un po’ più avanti, quando si parla di cucina chiede sempre dei piatti tradizionali.  E’ un’abitudine che, devo dire, hanno un po’ tutti i genitori del sud, forse perché loro sanno davvero cosa significa patire la fame e accontentarsi di quello che la terra offre.  Se a mio padre preparo qualcosa di un po’ più ricercato non è mai soddisfatto!

Così, qualche sera fà, mio padre dice: “Anna” (mia madre),” ma perché domani non fai due cicerchie con la cipolla fritta?” e io “cosa? Da dov’è uscito questo piatto?” e mia madre “ma dove vivi? Come?!?!?! Non te l’ho mai fatte mangiare”, “NO!” rispondo io indispettita.  “Ok, lo facciamo domani.”

E così è venuta fuori questa meraviglia, semplice ma estremamente genuina.  Poi con queste giornate uggiose…ci sta! e…ci piace!!!

CICERCHIE CON CIPOLLA FRITTA

Ingredienti (per 4 persone):

250 gr di cicerchie

1 cipolla bianca

1 peperoncino piccante

un pizzico di bicarbonato

olio extravergine d’oliva

sale q.b.

Mettete in ammollo le cicerchie in acqua fredda con un pizzico di bicarbonato per circa 12 ore.  CicerchieTerminato l’ammollo fate cuocere le cicerchie: indicativamente la cottura dura 90 minuti ma, la durata dipende molto dalla qualità delle cicerchie, dalla loro freschezza e dalla loro consistenza.  Non salatele subito, il sale contribuisce al distaccamento della buccia per cui, io ho l’abitudine si salarle più o meno 10 minuti prima che siano pronte.

A questo punto in una padella piccola versate un po’ d’olio extravergine d’oliva e tagliate la cipolla a listarelle.  Quando l’olio sarà ben caldo versate nella padella la cipolla e un peperoncino tagliato a pezzettini.  Fate dorare.  Scolate le cicerchie (non del tutto! lasciatele un po’ più umide) e rimettetele nella pentola di cottura.  Quando la cipolla sarà fritta al punto giusto versatela con tutto l’olio e il peperoncino direttamente sulle cicerchie.  Mescolate il tutto e servite nei piatti.

E’ un ottimo contorno da accompagnare a piatti di carne ma è buonissimo anche da solo, come sostituto ad un piatto di pasta, magari accompagnato a delle belle fette di Pane di Matera IGP.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette
Tags: , , , , , , ,

13 Comments to “Cicerchie con cipolla fritta.”

  1. Cuochella ha detto:

    anche io, come il tuo papà, adoro i piatti legati alla tradizione, ultimamente poi li sto apprezzando in modo particolare (sono a dieta..sai)
    e me li immagino i sapori di questo piatto, così terrosi e grezzi ma soprattutto saporiti.
    complimenti angela (o dovrei farli a tua mamma i complimenti? :p )

  2. Angela ha detto:

    Si si Giorgia, questa volta il merito va tutto alla mamma! E’ grazie a lei che ho conosciuto questo meraviglioso piatto…:)
    Un bacione grande.

  3. Elvira ha detto:

    Angela, la richiaesta di piatti della tradizione e’ una cosa che accomuna non solo i papa’ ma tante volte anche i mariti! La cosa bella e’ che tante volte i piatti della tradizione sono delle bellissime scoperte, come in questo caso :)

  4. Angela ha detto:

    Concordo pienamente!!! E’ stata proprio una bella scoperta!

  5. genny ha detto:

    speravo di trovare una riceetta diversa dalla solita zuppa..eccola!:D

  6. Matteo ha detto:

    Complimenti per il bel blog.. davvero..
    Spero passerai a trovarmi nel mio blog e se ti piacerà che tu lo aggiunga ai tuoi link preferiti… se ti va e me lo fai sapere sul mio blog ti aggiungo pure io nei link amici.
    Buona cucina.
    Matteo

  7. Angela ha detto:

    Sono contenta che ti piaccia Genny! Tutto merito della mia splendida mamma!

  8. Angela ha detto:

    Grazie mille Matteo! Certo, ti aggiungo volentieri!

  9. Cannelle ha detto:

    Ciao Angela, adoro la cucina tradizionale. Complimenti per il blog!!!
    Cannelle:-)

  10. Angela ha detto:

    Grazie mille Cannelle per essere passata. Un bacio

  11. martina ha detto:

    Ciao sono Martina e ti scrivo per informarti che su Giallo Zafferano è in corso una raccolta di ricette per il carnevale.
    A carnevale ogni fritto vale, ovviamente l’argomento è la frittura, se hai voglia di partecipare, non devi fare altro che seguire questo link http://forum.giallozafferano.it/carnevale-ogni-fritto-vale/ e dopo una registrazione gratuita che ti richiederà solo pochi click, potrai postare la tua ricotta, la scadenza è prevista per domenica 21 febbraio 2010. Lo scopo della raccolta, oltre che al piacere di condividere e relazionarsi con altri appassionati di cucina è quello di stendere e pubblicare un utile ricettario in pdf scaricabile gratuitamente da tutti. Se Vuoi che anche la tua ricetta ne faccia parte, ti aspettiamo sul forum di Giallo Zafferano. It
    Con simpatia: Martina

  12. Ago ha detto:

    Buonissime!!! Le ho provate proprio oggi e la family si è ripulita il piatto…deliziosa ricetta!
    Grazie mille!!!
    Ago :-D

  13. Angela ha detto:

    Bene!!! Sono veramente contenta! Grazie per aver provato la mia ricetta! Sono onorata!

Leave a Reply

*

*