Mousse di Nduja di Spilinga in cestini di pasta fillo e polpettine

Published on: feb 23 2011 by Angela

Mousse-nduja-cestini-filloScritto da Angela

Quante volte vi è capitato di avere ospiti a pranzo o a cena e non sapere cosa proporre come antipasto? A me sempre, spesso lo diamo per scontato ma l’antipasto rappresenta il momento in cui si dovrebbe dar sfogo a tutta la propria creatività, così come per il dolce, a mio parere.  Questa volta, dopo aver presentato a tavola tutta la mia gamma di salumi, formaggi e latticini (apprezzatissimi sempre, per l’amor del cielo, ma un po’ scontato!) volevo preparare qualcosa di semplice ma “d’effetto”.

Così, nel mio navigare quotidiano su forum e blog sono per caso capitata qui ed ho visto questi splendidi ed originali cestini di pasta fillo.  Non volevo, però, riempirli di mousse di tonno ma con qualcosa di più particolare e più genuino.  Così mi sono ricordata di aver visto una splendida foto di una mousse di nduja calabrese ad opera di una bravissima fotografa, Giovanna Griffo che, oltre ad organizzare corsi di fotografia e camera raw per professionisti, è anche una grande appassionata di cucina.  Giovanna nella mousse oltre alla nduja ha msso robiola, philadelphia e ricotta; io, invece ho utilizzato un paio di cucchiai di ricotta  e panna montata.  Una delizia!  Infine ho accompagnato questa mousse di nduja con semplici polpettine di carne impanate e fritte.

MOUSSE DI NDUJA DI SPILINGA IN CESTINI DI PASTA FILLO

Ingredienti (per 4 cestini):

1 rotolo di pasta fillo

90 gr di Nduja di Spilinga in vasetto

200 gr di panna fresca

2 cucchiai di ricotta

1 rametto di rosmarino per decorare

Procedimento:

Prendete il rotolo di pasta fillo e dividetelo in quattro quadrati.  Prendete quattro stampi da muffins in alluminio a oliateli all’interno.  Inserite i quadrati di pasta fillo negli stapini facendo aderire per bene la pasta alle pareti delle pirottine.  Se volete (io l’ho fatto) tagliate la pasta in eccesso.  Riempite gli stampini di legumi secchi per la cottura in bianco e fate cuocere in forno preriscaldato per 10′ a 200 °C.

Consiglio: i primi cinque minuti fate cuocere sopra e sotto e poi, quando la superficie della pasta fillo risulterà dorata, fate cuocere solo sotto.  Io la prima volta ho fatto cuocere la pasta fillo con forno acceso sopra e sotto per tutto il tempo. Risultato? Sopra la pasta era ben cotta e più che dorata, sembrava tutto ok, ma all’interno…era cruda e quando ho messo la mousse…è cascato il mondo! ;)

Una volta pronti i cestini lasciateli raffreddare prima di togliere i legumi.

Adesso prepariamo la mousse.  Prendete la Nduja di Spilinga e mescolatela con la ricotta fino a quando il composto risulterà omogeneo.  Montate la panna fresca e versateci il composto di nduja e ricotta, poco alla volta, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto.

Mettete la mousse in una sac à poche e riempite i cestini di pasta fillo.  Decorate con un rametto di rosmarino e accompagnate con delle croccanti e gustose polpettine di carne impanate e fritte.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette, Specialità enogastronomiche calabresi
Tags: , , , ,

10 Comments to “Mousse di Nduja di Spilinga in cestini di pasta fillo e polpettine”

  1. Lo Ziopiero scrive:

    Mi piace molto questa ricetta con la pasta fillo.
    Prima o poi mi devo decidere a farla!
    :))

  2. [...] Mousse di Nduja di Spilinga in cestini di pasta fillo e polpettine 23 febbraio 2011 Nessun Commento FONTE: Sapori dei sassi Blog [...]

  3. [...] This post was mentioned on Twitter by Sapori dei Sassi, Giuseppe Carlucci. Giuseppe Carlucci said: Mousse di Nduja di Spilinga in cestini di pasta fillo e polpettine http://t.co/kBAcLBJ [...]

  4. valentina scrive:

    Ricetta originale e davvero golosa.. devo provarla al più presto grazie mille Angela percon le vostre ricette stimolate la voglia di scoprire e sperimentare i vostri prodotti… baci

  5. ma che carina e deve essere pure buona! Un’idea ottima anche per un aperitivo!

  6. Giovanna Griffo scrive:

    Wow! Ma che brava che sei stata!
    La tua variazione è decisamente stuzzicante e l’idea di mettere le polpettine davvero sfiziosa, credo la proverò anche io!
    Ciao! Giovanna

  7. Eli scrive:

    Mamma che meraviglia!! Ho della ‘nduja proprio di Spilinga gelosamente conservata nel frigo ma questa ricetta mi dice che è la volta buona di aprirla!!!
    Mentre elaboro la ricetta per il vostro contest, vi segnalo il mio appena cominciato… mi farebbe tanto piacere se riusciste a partecipare…
    Baci Eli

    http://ilgamberetto.blogspot.com/2011/02/ma-sei-proprio-un-broccolo-il-mio-primo.html

  8. Angela scrive:

    @ZioPieruccio: falla zio…troppo buona!
    @Valentina: non sai che gioia mi dai quando mi dici queste parole…non puoi immaginare!GRAZIE!
    @Cleare:quando non sai che aperitivo/antipasto fare prepara questi splendidi cestini perché oltre ad essere ottimi sono semplicissimi e velocissimi da fare (max 10′):)))
    @Giovanna: grazie mille Giovanna, sei stata davvero gentilissima!
    @Eli: è decisamente ora di aprire il vasetto! Ti prometto che farò di tutto per partecipare al tuo contest… Aspetto la tua ricetta per il mio…mi raccomando! :*

  9. caris scrive:

    Se la faccio a mio marito sviene! troppo bella davvero!!!!Solo che non trovo mai la pasta fillo! ma possibile che sono l’unica nel web a non averla mai provata!?????
    P.S.: ormai sono in fissa: ci metterei un pò di peperoni cruschi tritai…e se mi faccio la mousse di peperoni cruschi???

  10. Angela scrive:

    @Caris: Maria Grazia, ma lo sai che anch’io ho faticato e non poco per trovarla? E poi alla fine ho trovato un supermercato che ne ordina solo 5 al mese…pensa, me la son fatta mettere da parte!! :))) Ps:ormai i cruschi ti hanno letteralmente conquistata….i cruschi in una mousse?Sai che si potrebbe fare?!?!? Mitica!

Leave a Reply

*

*