Patate e peperoni cruschi, ricetta tradizionale lucana

Published on: nov 23 2011 by Angela

Peperoni cruschi con patate

Scritto da Angela

I peperoni cruschi…ma quante volte ve ne ho parlato? Tante, lo so, ma non credo che possiate comprendere la Basilicata a fondo senza conoscere i suoi prodotti e, soprattutto, le ricette in cui essi possono essere utilizzati.

E se spulciate un pochetto questo blog ne troverete tante di ricette con i peperoni cruschi, dal baccalà ai cavatelli…e tante altre ancora!  Ma mi sono resa conto che mancava proprio il piatto principe a base di peperoni cruschi: il famoso “patate e peperoni cruschi”!

Certo, la versione tradizionale è un po’ più “rustica”, soprattutto nell’aspetto, ma io ho voluto dare un tocco di eleganza al piatto, un po’ perché è nel mio stile, e un po’ perché, a mio parere, la tradizione non va modificata, ma migliorata (laddove possibile!) sì!

E così ho pensato di creare questa piccola torretta di patate dapprima lessate e poi fritte nell’olio in cui avevo fritto precedentemente i peperoni.

Per quanto riguarda l’olio di frittura, io generalmente uso l’olio di semi di arachidi per friggere i peperoni perché quest’olio non va ad alterare il gusto dei peperoni, a differenza dell’olio d’oliva.  In questo caso, però, dato che nell’olio dei peperoni avrei fritto le patate, ho utilizzato l’extravergine d’oliva, delicato e gradevole.

Per quanto riguarda le patate, per la ricetta tradizionale si utilizzano delle patate un po’ più farinose, che tendano a disfarsi.  Per questa versione, invece, ho utilizzato delle patate un po’ meno ricche di amido, che tengono meglio la cottura: le Monalisa

PATATE E PEPERONI CRUSCHI

Ingredienti (per 4-5 persone):

400 gr di patate, varietà Monalisa
4/5 peperoni cruschi
olio extravergine d’oliva e sale q.b.

Procedimento:

Lessate le patate sino a quando risulteranno ammorbidite.

Fate scaldare in una padella dell’olio extravergine d’oliva.  Non appena l’olio inizia a tremare, con una pinza prendete un peperone dal peduncolo ed immergetelo nell’olio. Vedrete che inizierà immediatamente a gonfiare e diventare rosso vivo, girate il peperone su tutti i lati rapidamente e togliete immediatamente dal fuoco.  Non aspettate oltre altrimenti si carbonizza! L’intera operazione di frittura del peperone dura al massimo 10 secondi! Ripetete l’operazione anche per friggere gli altri peperoni. Fateli rafreddare su carta assorbente.

Pelate le patate, tagliatele a fette e friggetele nell’olio dei peperoni fino a quando saranno dorate. Salate a piacere.

Adesso potete impiattare: mettete un coppapasta al centro del piatto e fate un primo strato di patate, sbriciolate un po’ di peperone e fate un altro strato di patate.  Procedete ancora con del peperone sbriciolato e con l’ultimo strato di patate.  Decorate il piatto a piacere, infine, con pezzettini di peperoni cruschi, peperoni interi e con un peduncolo di peperone in cima alla torretta.  Buon appetito!

Per restare sempre aggiornato sui temi dell’enogastronomia del Sud Italia, puoi seguirci su Twitter e su Facebook

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette, Specialità enogastronomiche lucane
Tags: , , , ,

5 Comments to “Patate e peperoni cruschi, ricetta tradizionale lucana”

  1. potrei mangiarne una padella intera di queste!! e non le ho ancora fatte, dovrò farle.. e quando ti vengo a trovare me le fai! :P

  2. Angela scrive:

    Non vedo l’ora!!! :)))

  3. gaia scrive:

    voglissima di peperoni cruschi!mannaggia angela!!!! =)

  4. tiziana scrive:

    Scusatemi vorrei sapere se qualcuno ha mai fatto un primo con il baccalà e i peperoni
    cruschi.

  5. Angela scrive:

    @Tiziana: un primo no,ma ho la ricetta del baccalà con i peperoni cruschi (come secondo) http://blog.saporideisassi.it/ricette/baccala-con-i-peperoni-cruschi-piatto-tipico-lucano/

Leave a Reply

*

*