Pezzente della montagna materana con uova e cipolla.

Published on: nov 25 2010 by Angela

Pezzente uova e cipolla

Scritto da Angela

Il pezzente della montagna materana…ne avevate mai sentito parlare?  Io conosco il pezzente da sempre ma, come sempre, è una di quelle perle della mia terra che non viene valorizzata come merita.  O meglio, fino a poco tempo fa, perché grazie alla caparbietà di un validissimo produttore lucano, il “pezzente” oggi è uno dei quattro presidi Slow Food della Basilicata insieme al caciocavallo podolico, la melanzana rossa e l’oliva infornata di Ferrandina.  Si, perché ci dobbiamo mettere in testa che per capire quello che siamo oggi dobbiamo conoscere il nostro passato.  E in me, per fortuna è nata questa curiosità di cercare le mie radici, al punto che la voglia giovanile di evadere, di espatriare, si è tramutata in una voglia irrefrenabile di parlarvi della mia terra, di trasmettervi tutto l’amore che mi lega alle nostre tradizioni culturali ed enogastronomiche.

Il pezzente della montagna materana è un esempio di come cultura, lingua e gastronomia si intrecciano tra loro. Si, perché, “pezzente” è, dalle mie parti, anche un aggettivo attribuibile a persone e significa “poveraccio” (in senso dispregiativo!).  Da dove nasce questo aggettivo? Proprio da questo salume tipico lucano.  Il Pezzente, infatti, è una salsiccia composta dalle parti meno nobili del maiale (attenzione, non dalle interiora! ;)).  Come nasce? Beh, l’origine è abbastanza deducibile: i contadini poveri non si potevano permettere la salsiccia fatta dalle parti più pregiate del maiale perché quella era destinata alla nobiltà, per cui si accontentavano di un salume composto dalle parti meno pregiate.  Per questo motivo il pezzente è più grasso della lucanica, ed è speziato con aglio fresco e profumatissimi semini di finocchietto selvatico.

Il pezzente della montagna materana è buonissimo a fette su del Pane di Matera IGP, ma si presta anche moltissimo in cucina proprio perché è un po’ più grassa della lucanica.  Per la ricetta mi sono rivolta alle mie due esperte di cucina tradizionale (le mie due amate nonne! :)).  Loro mi hanno detto che il pezzente lo usavano tantissimo per insaporire sughi (ma di questo ve ne parlerò più in là) ma, soprattutto, con le uova.  Io ho provato questa ricetta e…chevvelodicoaffà…uno spettacolo.  Ed ora la condivido con voi, anche perché è molto semplice da preparare.

PEZZENTE DELLA MONTAGNA MATERANA CON UOVA E CIPOLLA.

Premetto, le quantità degli ingredienti sono del tutto indicativi, io sono andata a sentimento!! ;)

Ingredienti (per 2 persone):

2 uova fresche

70 gr di Pezzente della montagna materana

cipolla tagliata sottile (quantità in base al vostro gusto personale)

1 cucchiaio di Canestrato di Moliterno IGP grattugiato

olio extravergine d’oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento:

In una ciotola, aprite le uova, sbattetele con una frusta e salate.  Aggiungete poi  il Canestrato di Moliterno IGP grattugiato e mescolate. Tagliate il Pezzente della montagna materana a fette abbastanza spesse (3-4 mm) e poi dividete ciascuna fetta in due.

In una padella, fate riscaldare dell’olio extravergine d’oliva, aggiungete le fette di cipolla e fatele imbiondire.  Unite, poi, le fettine di pezzente e, quando saranno dorate, versate le uova che avrete precedentemente sbattuto. Girate continuamente, proprio come quando dovete fare le uova strapazzate.  Pepate a piacere.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette, Specialità enogastronomiche lucane
Tags: , , , , , , ,

5 Comments to “Pezzente della montagna materana con uova e cipolla.”

  1. [...] This post was mentioned on Twitter by Giuseppe Carlucci, Sapori dei Sassi. Sapori dei Sassi said: Conoscete il Pezzente? Ecco una ricetta tradizionale lucana http://bit.ly/ejjQaa [...]

  2. lisa51 scrive:

    Mitica ricetta,una di quelle che ti vien voglia di assagiarla subito.Brava,salutoni.Lisa.

  3. Luisa scrive:

    Ciao! Bellissima idea per degustare la pezzente che ho ricevuto due giorni fa, dopo averla acquistata sul vostro sito!
    Anche la stracciatella era stupendamente buona!

  4. nene scrive:

    che buona sta ricetta!!
    bellissima idea questo blog sulla cucina di matera!

  5. Angela scrive:

    @Lisa51:provala, è buonissima. Grazie mille
    @Luisa: grazie ancora per aver acquistato e sono contenta che ti piacciano i prodotti. Il pezzente provalo anche per insaporire il sugo…buonissimo!
    @Nene: sono contenta che ti piaccia, mi piace raccontare la mia città dal punto di vista enogastronomico

Leave a Reply

*

*