Polpettine di patate e peperoni cruschi

Published on: apr 14 2011 by Angela

5616068691_af86291396_bScritto da Angela

Vi ho parlato spesso dei peperoni cruschi, uno dei prodotti tipici lucani per eccellenza.

Per chi ancora non li conosce, si tratta di peperoni rossi dolci, coltivati a Senise (che ne dà anche il nome per la denominazione IGP) e comuni limitrofi, essiccati al sole in lunghissime collane (le famose “serte”) e poi fritti. Grazie a questa lieve frittura, i peperoni diventano “cruschi”, che significa “croccanti”.

Molti sono scettici dinanzi alla peculiarità dei peperoni cruschi (o Peperoni di Senise), ma una volta assaggiati non se ne fa più a meno.  Si, perché sono gustosi e croccanti come patatine.

Il modo migliore per gustarli è sicuramente da soli, come antipasto o aperitivo, da sgranocchiare dinanzi ad un bel bicchiere di vino rosso (meglio se Aglianico del Vulture, per restare nello stesso territorio).  Ma i peperoni cruschi possono essere utilizzati in svariati modi in cucina e su varie pietanze tradizionali, come il baccalà o con le patate.  Peperoni cruschi e patate, infatti, è uno dei tiatti più tipici della Basilicata e, proprio sulla scia di questa antica ricetta, vi propongo delle polpette impanate con gli stessi ingredienti.  Ottimi come aperitivo o contorno, magari proprio per il vostro pranzo di Pasqua.

POLPETTINE IMPANATE DI PATATE E PEPERONI CRUSCHI

Ingredienti: (quantità approssimative)

1 Kg di patate
2 uova intere
40 gr di peperoni cruschi fritti
100 gr di treccia
50 gr pangrattato (per l’impasto)
100 gr di pecorino lucano grattuggiato
noce moscata, pepe nero, sale q.b.

(per la panatura)
3-4 uova
pangrattato q.b.

(per la frittura)
olio di semi di arachidi

Procedimento:

La sera precedente lessate le patate con la buccia in abbondante acqua salata e fatele raffreddare.

Pelate le patate e schiacciatele con uno schiacciapatate.  Mettete la purea di patate in una ciotola, uniteci le due uova, il pecorino, il pangrattato, il pepe e la noce moscata: salate a piacere e mescolate per amalgamare il tutto.  A questo punto, aggiungete la treccia che avrete precedentemente tagliato a pezzetti molto piccoli e i peperoni cruschi sbriciolati con le mani.  Mescolate bene tutto.

Formate delle polpette di impasto di patate e peperoni cruschi, bagnatele nelle uova sbattute e, infine, passatele nel pangrattato.

Friggete le polpette in abbondante olio di semi di arachide fino a doratura (un paio di minuti), toglietele dal fuoco con l’aiuto di un mestolo forato e fatele asciugare su carta assorbente.

Sarvitele, possibilmente, ancora calde. Buon appetito!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette
Tags: , , , , ,

8 Comments to “Polpettine di patate e peperoni cruschi”

  1. [...] Polpettine di patate e peperoni cruschi giovedì, aprile 14, 2011 [...]

  2. caris scrive:

    che belle Angela! proprio ghiotte! le provo al più presto!

  3. Che belle! io adoro i peperoni cruschi, fortunatamente i miei genitori ne preparano per tutto l’anno per tutta la numerosa famiglia. Proverò senz’altro a farle. Ciao buona giornata

  4. gaia scrive:

    come sono chic queste polpette!

  5. Angela scrive:

    @Caris: provale Mari…buonissime!
    @Donatella: che fortunata che sei! ;)
    @Gaia: très, très, ma mooooolto très chic! ;)

  6. federica scrive:

    mamma mia devono essere buonissime! complimenti!!!!

  7. Angela scrive:

    Grazie Federica! :*

  8. le rocher scrive:

    davvero sfiziose queste polpettine!

Leave a Reply

*

*