Tagliatelle all'Aglianico con Cacioricotta e Pinoli

Published on: set 19 2012 by Angela

Scritto da Angela

Ed eccoci qui dopo quasi due mesi dall’ultima ricetta, e non perché non abbia avuto il tempo di scrivere il post, non ho proprio avuto il tempo di cucinare!  Qui a Matera, nei mesi “caldi” (in tutti i sensi) a volte non torno neanche a casa per pranzare e quando lo faccio, ho solo 5 minuti di tempo, per cui è la mamma a farmi trovare il piatto in tavola.

Ora la stagione turistica volge al termine, non sono più costretta a fare orari assurdi e posso dedicare un po’ di tempo a me stessa ed alle mie passioni tra cui, ovviamente, c’è la cucina.  E sono tornata con un primo piatto a base di pasta fatta in casa che, come sapete, io adoro preparare.

La pasta che vi propongo oggi, in particolare, è quella al vino rosso.  E’ da tempo che volevo farla, da quando vidi la ricetta degli Spaghetti alla Chitarra al Primitivo di Manduria sul blog di Tinuccia.  Io, però, ho optato per le tagliatelle all’Aglianico (da buona lucana, non potevo che utilizzare questo vino! ;))

TagliatelleCrudeFirma

Per quanto riguarda il condimento, invece, ho scelto qualcosa di leggero perché l’estate non ci ha ancora abbandonato: burro e salvia, una bella manciata di cacioricotta e i pinoli, per conferire al piatto una lieve nota dolce.

TAGLIATELLE ALL’AGLIANICO CON CACIORICOTTA E PINOLI

Ingredienti: (per 3-4 persone)

Per la pasta:

400 gr di Semola Senatore Cappelli
1 uovo
*Aglianico del Vulture q.b.

*L’aglianico che io avevo a casa era molto strutturato, per cui l’ho miscelato con pochissima acqua.  Inoltre, io quando faccio la pasta fatta in casa non misuro con il bilancino i liquidi: semplicemente aggiungo la parte liquida mentre impasto sino a raggiungere la giusta consistenza.  Ad ogni modo, per un risultato ottimale, bisogna calcolare all’incirca 1/3 del peso della farina: pertanto, dovrei aver messo circa 130 ml di aglianico.

Per il condimento:

80 gr di burro
1/2 cipolla bianca
2 cucchiai colmi di parmigiano grattugiato
3-4 foglie di salvia
30 gr di pinoli
cacioricotta q.b.

Tagliatellenew

Procedimento:

Su una spianatoia, setacciate la Semola di Grano duro Senatore Cappelli, create una fontana e versate nel centro l’uovo.  Con una forchetta iniziate a sbattere l’uovo (come per fare una frittata) raccogliendo pian piano la farina dai bordi.  Quando l’uovo sarà amalgamato, iniziate a versare il vino e cominciate a farlo assorbire dalla farina restante.  Impastate aggiungendo man mano il vino che l’impasto richiede affinché abbia la giusta consistenza.
Lasciate riposare l’impasto sotto un canovaccio umido per circa mezz’ora.
Prendete ora un pezzo di impasto e stendete una sfoglia abbastanza spessa, avvalendovi di un mattarello liscio o della macchina per la pasta.
Posizionate la sfoglia perpendicolarmente alla vostra posizione, prendete un mattarello per tagliatelle e fatelo ruotare nel senso della sfoglia.
Cospargete le tagliatelle di farina, affinché non si attacchino tra di loro, e lasciatele asciugare per qualche ora.

Fate cuocere le tagliatelle all’aglianico in abbondante acqua salata.
Nel frattempo, in una casseruola fate sciogliere il burro, aggiungete la cipolla sminuzzata finemente ed i pinoli.  Fate saltare il tutto in padella per una paio di minuti per far dorare lievemente i pinoli, aggiungete infine il parmigiano e la salvia fresca sminuzzata: ne verrà fuori una gustosa e saporita cremina.  Scolate la pasta ed unitela al condimento.  Aggiungete un mestolino di acqua di cottura e fate saltare il tutto in padella.
Impiattate e condite con abbondante cacioricotta e foglioline di salvia fresca.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette, Specialità enogastronomiche lucane, Specialità enogastronomiche pugliesi
Tags: , , , , ,

One Comment to “Tagliatelle all'Aglianico con Cacioricotta e Pinoli”

  1. damiana scrive:

    Che meraviglia,sono perfette con il sughetto semplice semplice!Complimenti!

Leave a Reply

*

*