Cavatellini ai frutti di mare e crema di cicerchie.

Published on: Dic 03 2009 by Angela

CicerchieOggi mi sento molto “contadina”, ho voglia di sapori semplici, di sapori autentici, di sapori veri!

Penso ai legumi…ok, ma quali? Lenticchie? Ceci? Fagioli? No, no, oggi passo alle cicerchie!!!

Forse vi starete domandando…le cicerchie? E cosa sono? Beh, cerco di rispondere brevemente a questa domanda.  Le cicerchie sono dei legumi tipici dell’area appenninica centro-meridionale, d’origine antichissima, ma che ultimamente si stanno riscoprendo grazie alla loro ricchezza di calcio e fosforo.  Esteticamente potrebbero sembrare fave, ma vi assicuro che al gusto sono totalmente diverse: possiamo pensare ad una via di mezzo tra la fava ed il cece.

Sbircio nella mia credenza, le cicerchie ce l’ho, ma pensavo di abbinarle in una ricetta con i frutti di mare, in un perfetto connubio “mari” e “monti”. Il pesce che ho comprato stamattina è fresco e profumato e allora, prepariamo dei cavatellini ai frutti di mare con crema di cicerchie.

È una ricetta un po’ elaborata ma, ne vale assolutamente la pena!

Passiamo agli ingredienti (per 5 persone):

La preparazione di questo piatto comincia dal giorno precedente con l’ammollo in acqua fredda delle cicerchie, di almeno 12 ore e, consiglio, con l’aggiunta di un pizzico di bicarbonato per ammorbidire la buccia.  Perché l’ammollo in acqua fredda? Ne parleremo più avanti dedicando un post interamente dedicato a questo argomento.

Terminato l’ammollo, le cicerchie vanno sbucciate: operazione noiosa, lo so, che si potrebbe evitare, in quanto le cicerchie si mangiano anche con la buccia ma, vi garantisco che il risultato cambia! Per cui, armatevi di pazienza e buona volontà e sbucciate le cicerchie.  Si passa, poi alla cottura: cuocete le cicerchie in acqua salata per almeno 90 minuti, anche se questo tempo è molto indicativo, dato che dipende dalla qualità dei legumi, dalla loro freschezza ecc. Ad ogni modo, bisogna spegnere il gas quando le cicerchie si cuociono al punto tale da diventare quasi una crema.  Terminata la cottura, bisogna trasformarle completamente in una crema, avvalendosi di un frullatore ad immersione.Cavatellini ai frutti di mare e crema di cicerchie

Archiviata la fase di cottura delle cicerchie si passa a quella dedicata ai frutti di mare.  Prendete i calamari, gamberetti, le seppie e le cozze e tagliateli a pezzi piccoli.  In una padella mettete a scaldare dell’olio extravergine d’oliva, con dell’aglio e mettete a soffriggere i pezzi di frutti di mare per circa una ventina di minuti, aggiungendo del prezzemolo tritato fresco poco prima che la cottura sia terminata.  Una volta pronti, i frutti di mare vanno uniti alla crema di cicerchie, creando un composto molto profumato e gustoso.

A questo punto si può cuocere la pasta: prendete i cavatellini e cuoceteli in acqua salata per circa 15 minuti (il tempo di cottura dipende dal tipo di pasta: se usate i cavatellini Senatore Cappelli, la cottura durerà circa 20 minuti; i cavatellini fatti in casa, invece, cuociono anche in 5/6 minuti).

Durante la cottura della pasta, mettete in una padella a soffriggere dell’olio extravergine d’oliva con aglio e peperoncino.

STUFJANO IGT Pugliacolate la pasta e unitela alla crema di cicerchie con i frutti di mare.  Girate il tutto e, infine, versate l’olio che avete messo a soffriggere con l’aglio e il peperoncino.  A questo punto, mescolate nuovamente e servite nei piatti.

Lo so, è una ricetta lunga ma, la pazienza è la virtù dei forti, soprattutto dei “cuochi forti”: e, per continuare sulla scia dei detti popolari, posso dire che il gioco vale la candela!!!!

Provare per credere!!! :)))

Ah, dimenticavo il vino: a questo piatto abbinerei un bianco con una leggera effervescenza, che ben si sposa con la tendenza dolce della crema di cicerchie e che va ad esaltare anche i frutti di mare: Tufjano IGT Puglia, Fiano Minutolo da agricoltura biologica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette, Sapori dei Sassi
Tags: , , , ,

3 Comments to “Cavatellini ai frutti di mare e crema di cicerchie.”

  1. Giuseppe ha detto:

    Potente questo piatto!
    Il vino è favoloso…

  2. jerry ha detto:

    Secondo me!!…
    … bisogna andare a comprare le cicerchie e provarlo SUBITO :-D
    eheheh!

    troppo buono.

  3. Angela ha detto:

    Bravo Jerry, questo è lo spirito giusto!
    Grazie per essere passato di qui, ritorna quando vuoi, sei il benvenuto

Leave a Reply

*

*