Foglie con stracciatella, noci e tartufo bianco pregiato.

Published on: ott 03 2010 by Angela

Foglie tartufo bianco, stracciatella e noci

Scritto da Angela

Ancora tartufo…! Si perché, finalmente, si è ufficialmente aperta la stagione del tartufo bianco pregiato (o Tuber Magnatum Pico).  Ed io che sono una grande amante di tartufo non potevo evitare di estorcere il mio “spacciatore” di fiducia per farmene avere una piccola ma profumata pallina.  Ovviamente ho cercato di sfruttarla al meglio dato che il tartufo bianco è molto pregiato e, ahimé, non me lo posso permettere tutte le domeniche!!!

Allo stesso tempo, però, volevo utilizzarlo in una ricetta semplice, che desse risalto proprio al profumo e gusto penetrante del tartufo magnatum pico.  Pensando e ripensando ad un giusto abbinamento di sapori, mi è improvvisamente venuta in mente una ricetta suggeritami da un mio giovane cliente.  E quando dico giovane, non voglio dire “giovanile”: pensate, un cliente di soli 11 anni!  Vi racconto la scena: ovviamente io parlavo con i genitori che mi chiedevano quali fossero i prodotti tipici pugliesi e lucani.  Nel frattempo arriva questo ragazzino che aveva preso dal mio scaffale il tartufo nero a scaglie e dice “Mamma, guarda! Con questo posso ripreparavi i ravioli con ricotta, tartufo e noci!”  Io, giuro, non credevo alle mie orecchie!  Timidamente chiedo “Ma…lo prepari tu?” E lui “Si, mi piace cucinare per i miei genitori e da grande voglio diventare uno chef di fama internazionale!”  Mentre parlava io ero incredula, e pensavo a tutti gli undicenni che oggi pensano soltanto ad inviare sms e a giocare alla playstation…

Ma, torniamo a noi.  Ho preso la ricetta che mi ha dato il futuro chef e l’ho leggermente modificata sostituendo qualche ingrediente.  Chi mi conosce, infatti, sa perfettamente che non amo la ricotta…come sostituirla? Beh…con la stracciatella!  Inoltre, mentre il ragazzino mi aveva suggerito di usare anche una crema al tartufo, io ho deciso di non utilizzarla, proprio per valorizzare al massimo e far emergere il sapore ed il profumo del tartufo bianco pregiato.  Al posto dei ravioli, infine, ho utilizzato le foglie, un formato di pasta che sento culturalmente molto più vicino a me.  E’ nata così la mia ricetta! :)

FOGLIE SENATORE CAPPELLI CON TARTUFO BIANCO, STRACCIATELLA E NOCI

Ingredienti (per 4 persone):

350 gr di Foglie Senatore Cappelli;

30 gr di tartufo bianco pregiato (Tuber Magnatum Pico);

150 gr di stracciatella;

50 gr di burro;

40 gr di noci;

sale, pepe q.b.

Procedimento:

Fate sciogliere il burro in una pentola antiaderente e, poi, versate la stracciatella.  Aggiungete già qualche scaglia di tartufo bianco per far insaporire il composto e, infine, uniteci le noci che avrete precedentemente tritato grossolanamente.  Pepate e fate saltare in padella per un paio di minuti.  Nel frattempo fate cuocere le foglie Senatore Cappelli in abbondante acqua salata e, a cottura ultimata, scolate ed unitele al composto.  Aggiungete un paio di cucchiai d’acqua di cottura e fate saltare in padella.  Servite nei piatti e decorate con abbondanti scaglie di tartufo bianco pregiato (oddio, abbondanti, dipende da quanto tartufo avete a disposizione! ;P).

E…come promesso, vi mostro il video della mia scampagnata in un bosco lucano alla ricerca di tartufi.  Ci sono andata in compagnia di Giuseppe e, ovviamente, del tartufaio professionista, Vincenzo.  E’ stata un’esperienza fantastica in cui ho scoperto uno dei tesori che la Basilicata offre.  Ma, soprattutto, è stato bellissimo vedere il rapporto di perfetta sintonia tra Vincenzo e i suoi splendidi lagotti, Lola e Diana.  Vedrete delle scene tenerissime tra loro che mi hanno colpito molto e vedrete altri momenti in cui lavorano come una vera squadra: Lola e Diana con il loro impeccabile fiuto e Vincenzo…con la zappa! :)  E poi, son sicura che vi divertirete tanto anche voi a vedere questo video anche perché Vincenzo qui parla quasi esclusivamente in dialetto e noi…lo accompagnamo!!! :D Del resto, l’ho obbligato a comportarsi con i cani come se noi non ci fossimo! Ci sono delle scene (che purtroppo ho dovuto tagliare) in cui ci sarebbe stato bisogno dei sottotitoli! :D  Quest’esperienza l’abbiamo fatta circa 3 settimane fa: quindi, era ancora stagione di scorzone, anche se ormai giunta al termine (il 1°ottobre scatta la stagione del bianco pregiato).  Il bottino è stato piccolo quel giorno, Lola e Diana erano un po’ distratte dalla presenza di due estranei…ma, credetemi, l’esperienza è stata indimenticabile! Da rifare!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Ricette, Sapori dei Sassi, Specialità enogastronomiche lucane
Tags: , , , , , , ,

5 Comments to “Foglie con stracciatella, noci e tartufo bianco pregiato.”

  1. Gloria scrive:

    Potrei venire a Matera a piedi per gustare un piatto come questo!Certo che l’undicenne la sapeva proprio lunga :-) Non ho l’audio in questo pc e non riesco a sentire il dialetto stretto, lo guarderò poi a casa!

  2. Antonella scrive:

    E’ la prima volta che passo di qui (Aihmè, rimedierò!).
    Sono rimasta colpita dall’alta qualità dei prodotti utilizzati. Complimenti!

  3. [...] This post was mentioned on Twitter by Giuseppe Carlucci, Sapori dei Sassi. Sapori dei Sassi said: Foglie con stracciatella, noci e Tartufo Bianco Pregiato http://bit.ly/czo4PS e …una sorpresina [...]

  4. Gaia scrive:

    mannaggia,
    non ho l’audio nel pc…

    pero’, vi aspetto a novembre, vero?!?!
    baci

  5. Angela scrive:

    @Gaia: ancora siamo in dubbio se venire o meno…mi sa ch prenoteremo il giorno prima l’albergo!!! :P

Leave a Reply

*

*