Idee per il menù di Capodanno con prodotti meridionali

Published on: dic 21 2015 by Daniela

Scoprire i prodotti tipici del Meridione grazie a Sapori dei Sassi
Per noi di Sapori dei Sassi l’obiettivo principale è la promozione e la diffusione delle specialità della tradizione eno-gastronomica del Sud Italia. Basta visitare il nostro shop per scoprire un mondo di bontà e genuinità, con prodotti derivati da coltivazioni biologiche e provenienti da aziende locali dove la qualità e la selezione delle migliori materie prime, costituiscono requisiti irrinunciabili.

cenone-capodanno-sapori-dei-sassi
Con l’imminenza delle festività natalizie, ci piace darvi qualche consiglio per arricchire la tavola in questi giorni di festa, così come fatto per il menu di Natale, con prodotti tipici delle terre meridionali.
Per il classico cenone di Capodanno, potrete riempire la propria dispensa di alimenti sani, nutrienti e soprattutto gustosi: mettiamo a disposizione dei nostri clienti una vasta scelta di specialità sia dolci che salate, pronte ad essere ordinate e ad arrivare sulle vostre tavole, insieme a pregiati vini DOC. Questi prodotti rispecchiano il meglio della tradizione alimentare delle regioni del nostro Meridione: Basilicata, dove Sapori dei Sassi affonda le sue radici, ma anche Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Un menu di Capodanno con le ricette del Sud Italia
Il cenone di Capodanno è uno dei momenti più attesi delle vacanze natalizie: la famiglia e gli amici si riuniscono a tavola in attesa di brindare all’arrivo dell’anno nuovo, gustando piatti sfiziosi e buoni, per propiziare questo momento fatidico in cui ci si lascia alle spalle l’anno vecchio. Il menu va quindi studiato con particolare cura, sia nelle portate salate che nei dolci, e noi di Sapori dei Sassi vi offriamo da questo punto di vista molte idee stuzzicanti e gustose.

Creme e paté per golose tartine
Non c’è nulla di meglio che aprire le danze al cenone di Capodanno con vassoi di coloratissime tartine, prima di passare alle più impegnative portate principali. Proponiamo una scelta davvero invitante di paté, realizzati con ingredienti naturali e perfetti per guarnire le tartine con gusto. Queste creme sono progettate anche per accontentare i palati più esigenti, di chi non si accontenta dei soliti sapori, ma ama sperimentare gusti nuovi e ricercati. I paté sono prodotti al cento per cento artigianali, ottenuti dalla lavorazione di ortaggi freschi, appena colti, come la crema di melanzane rosse, con olio extravergine d’oliva e aceto di vino; il paté di olive rosate, che propone un gusto più delicato, mentre per chi vuole osare l’accostamento dei sapori più diversi, assolutamente da provare la crema di tonno con arance di Sicilia, quella Topinambur e acciughe, il paté di tartufo e funghi o di tartufo e cinghiale. Le vostre tartine di Capodanno saranno irresistibili se preparate con questi buonissimi paté, tutti da sperimentare e da provare.

Lenticchie beneauguranti, soprattutto se biologiche!
Quando si parla di cenone di Capodanno, non si può fare a meno di associarlo al classico zampone, servito con un contorno di lenticchie beneauguranti: secondo un’antica tradizione le lenticchie sono infatti simbolo di soldi e prosperità; non possono quindi mancare sulla tavola di Capodanno! Ti proponiamo lenticchie di altissima qualità, come quella di Altamura o lenticchia gigante, dal caratteristico colore verde scuro, oggi poco nota ma molto rinomata in epoca antica, non solo ad Altamura ma in tutta la Puglia. La lenticchia di Altamura ha raggiunto il massimo del suo successo negli anni Cinquanta, quando è stata esportata in grandi quantità sia negli Stati Uniti che in Canada. Di recente si è scoperto che la lenticchia Gigante di Altamura ha proprietà organolettiche maggiori rispetto alla tradizionale e più conosciuta lenticchia piccola: ciò ha determinato una ripresa della sua diffusione e il cenone di Capodanno potrà essere un’ottima occasione per riscoprirla.

Liquori e dolciumi prima del brindisi
A conclusione del cenone, gli ospiti gradiranno certamente una selezione di liquori digestivi, come il rosolio di finocchietto selvatico di Murgia, per la cui produzione si usano fusti e rami pazientemente pestati freschi, per garantire una notevole essenza aromatica; costituisce un digestivo molto potente a fine pasto e il suo gusto viene ulteriormente valorizzato dall’abbinamento con i classici tarallucci pugliesi o con alcuni particolari tipi di dolci. Il limoncello porta invece sulla tavola la freschezza dei sapori della penisola sorrentina, mentre il liquore cremoso al pistacchio di Basilicata manderà in estasi chi non rinuncia alla golosità anche nei digestivi.
Tra i dolci tipici del Sud Italia da servire a fine cena di Capodanno ci sono sicuramente i golosissimi struffoli: per farcirli e renderli ancora più buoni, offriamo ottimi mieli artigianali. Per il brindisi finale si può invece scegliere il Galetto Spumante Brut Rosè dei Colli della Murgia.

Non resta che augurarvi buon appetito!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Consigli gastronomici, Sapori dei Sassi

Leave a Reply

*

*