Pastificio Gentile e la sua Pasta di Gragnano IGP

Published on: ott 24 2013 by Angela

Scritto da Angela

Finalmente toro a scrivere sul nostro amato blog dopo una lunga pausa estiva in cui tra spedizioni ed impegni nel nostro negozio fisico di Matera proprio non ho avuto tempo libero.  E torno sul blog per parlarvi di una splendida realtà gastronomica quale è Gragnano con la sua famosa pasta, che da pochissimi giorni ha ufficialmente ottenuto il riconoscimento IGP.  Io e Giuseppe, infatti, abbiamo approfittato di una mini-vacanza per recarci a Gragnano e, soprattutto, per scoprire come viene prodotta la pasta nel Pastificio Gentile, uno dei baluardi di questa piccola cittadina campana, ai piedi del maestoso Vesuvio.  Eravamo davvero curiosi e desiderosi di scoprire cosa rende la pasta del Pastificio Gentile così unica ed inimitabile.

La visita al pastificio è stata davvero illuminante perché ha confermato quella che per me era già una convinzione.  Dietro ad una eccellenza (sia essa un prodotto, un servizio o una realtà imprenditoriale) c’è sempre un grande lavoro “tecnico” di selezione della materia prima, di attenzione alle fasi produttive ma, soprattutto, è necessario un “ingrediente” fondamentale: l’amore per quello che si fa e per la famiglia, anche lavorativa.  Dietro il marchio “Gentile” c’è la famiglia Zampino, geneticamente composta da Natale Zampino, capostipite e anima del pastificio, dalla signora Maria, colei che sembra mettere insieme tutti i pezzi del puzzle e mantenerli uniti, e poi ci sono Pasquale ed Alberto, i due fratelli oggi detentori di questa importante eredità.  Ciò che mi ha davvero stupito è stato il rispetto e l’amore che, a pranzo intorno ad un unico tavolo, Pasquale ed Alberto mostravano nei confronti dei genitori, mostrando quasi occhi a cuoricino mentre il signor Natale ci raccontava come è nato lo SpaghettOne.  E a mio parere è stata fondamentale la capacità di tutta la famiglia Zampino di “allargare” le loro braccia a tutti i loro collaboratori, interni ed esterni, creando una nuova “famiglia”, quella del Pastificio Gentile.

E nel pastificio si respira questo clima familiare, questa voglia di lavorare insieme per raggiungere un unico obiettivo, di creare un prodotto straordinario.  L’artigianalità del prodotto si percepisce benissimo in laboratorio, dove si è scelto di fare “a mano” fasi di produzione che potrebbero tranquillamente essere meccanizzate.  Un esempio? Beh, provate a far visita al laboratorio in uno dei due giorni a settimana in cui vengono prodotti i famosi Fusilli Lunghi: solo striscioline di pasta, un filo di ferro e tanto “olio di gomito”, nel vero senso della parola, dato che le signore canticchiando e fischiettando usano tutto il braccio per produrre ogni singolo fusillo.

Fusilli a mano Pastificio Gentile - Pasta di Gragnano

Fusilli lunghi a mano Pastificio Gentile - Gragnano

Fusilli lunghi di Gragnano - Pastificio Gentile

Dietro la qualità della Pasta di Gragnano IGP prodotta dal Pastificio Gentile c’è ovviamente l’unicità di un grano, anzi del Grano Senatore Cappelli di cui abbiamo avuto più volte modo di parlare su questo blog, un grano che per le sue caratteristiche è in grado di conferire alla pasta un profumo ed un sapore inconfondibile.

Farina

E poi c’è il metodo di produzione, che affonda le sue radici nella tradizione, quando la pasta veniva fatta essiccare sulle strette stradine di Gragnano, sfruttando il caldo sole campano e i venti che giungevano dal golfo di Napoli.  Bene, oggi ovviamente non è più possibile essiccare la pasta per strada, per via dello smog del traffico cittadino, ma comunque il Pastificio Gentile segue il metodo basato sulla lentissima essiccazione a basse temperature sfruttando il famoso “Metodo Cirillo“.  Non sapete cos’è il metodo Cirillo? Beh, nemmeno noi lo sapevamo prima della dettagliata spiegazione di Alberto.

Cirillo era un ingegnere, un uomo che chiaramente ha fatto di tutto per portare avanti una tradizione secolare, ossia quella dell’essiccazione lenta della pasta.  Era però consapevole del fatto che non era conveniente essiccare la pasta per strada anche perché in tal modo la produzione era fortemente vincolata alle condizioni meteorologiche.  Pertanto, inventò un sistema per riprodurre in laboratorio quelle stesse condizioni climatiche che univano i venti della penisola sorrentina ed il caldo sole campano: in particolare, creò delle celle contenenti dei grossi ventilatori uniti a dei caloriferi.  Nel seguente video potrete vedere proprio una delle due celle più vecchie del Pastificio Gentile.

Con questo metodo si sono abbreviati i tempi di essiccazione da 10 giorni a soli (si fa per dire!) 2 giorni.  Il metodo Cirillo e la trafila al bronzo danno alla pasta la giusta consistenza, porosità e una ruvidezza tale da trattenere qualsiasi condimento.

Pappardelle di Gragnano - Pastificio Gentile

Elicoidali - Pasta di gragnano IGP - Pastificio Gentile

Pasta di Gragnano IGP - Pastificio Gentile

Questa visita al Pastificio Gentile è stata estremamente interessante, un’esperienza che sicuramente ci ha arricchito tantissimo e che ci ha fatto capire molto su tutto il lavoro che c’è dietro ad una pasta d’eccellenza.  Io approfitto di questo spazio per ringraziare pubblicamente Alberto che ci ha fatto da cicerone in laboratorio e che ci ha aiutato a risolvere tanto problemucci sorti durante questa mini-vacanza (come, ad esempio, la rottura della batteria della macchina!).  Grazie infinite Alberto, di cuore!

Poi voglio ringraziare il signor Natale, perché è grazie alla sua tenacia e “testardaggine” che oggi esiste il mio formato di pasta preferito, lo SpaghettOne di Gragnano, di diametro 2,7 mm anziché 2,4 mm, praticamente…un bucatino ma senza il buco!

E, infine, voglio ringraziare tantissimo la signora Maria, che ci ha davvero fatto sentire a casa e ci ha deliziato con piatti favolosi nella sua bottega di degustazione.  Se non ci avete seguito sui nostri canali di Facebook, Twitter ed Instagram, vi mostro ciò che Maria ci fa fatto mangiare: al sol pensiero mi viene fame.

Pasta di Gragnano IGP - SpaghettOne - Rigatoni

- Antipasto con Fiordilatte di Bufala, Pomodori San Marzano Essiccati, Carciofini e Scarola San Nicola dei Miri

- SpaghettOne Pastificio Gentile al pomodoro su letto di pesto alla genovese

- Rigatoni Pastificio Gentile con zucca

- Le famose Albicocche sciroppate San Nicola dei Miri e confetture

Guardate ed invidiateci e, se capitate dalle parti di Gragnano, andate anche voi nella loro sala degustazione!

Per restare sempre aggiornato sui temi dell’enogastronomia del Sud Italia, puoi seguirci su Twitter e su Facebook

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Filed under: Recensione prodotti, Sapori dei Sassi, Specialità enogastronomiche campane
Tags: , , , ,

One Comment to “Pastificio Gentile e la sua Pasta di Gragnano IGP”

  1. […] Pastificio Gentile e la sua Pasta di Gragnano IGP […]

Leave a Reply

*

*